Condizioni contrattuali

Il Servizio di Maggior Tutela è rivolto alle utenze domestiche, alle utenze per usi diversi dall’abitazione (ossia imprese) o per illuminazione pubblica. Per avere diritto al Servizio di Maggior Tutela, le imprese devono necessariamente essere connesse in bassa tensione, avere meno di 50 dipendenti e un fatturato annuo non superiore a 10 milioni di Euro.

Scarica PDFScarica Pdf

Il servizio a tutele graduali è rivolto alle imprese titolari di punti di prelievo connessi in bassa tensione che rispondono alle caratteristiche di essere una piccola impresa in accordo alla definizione comunitaria (avere tra 10 e 50 dipendenti e un fatturato annuo tra i 2 ed i 10 milioni di euro) o che abbiano un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15kW.

Scarica PDFScarica Pdf


Al fine di poter identificare i clienti finali che hanno diritto al servizio di maggior tutela, si richiede a tutti i clienti finali non domestici
in bassa tensione che non sono serviti sul mercato libero di compilare e restituire all’esercente la maggior tutela il presente
modulo.
In caso di mancata restituzione del presente modulo, il cliente continuerà ad essere servito nell’ambito della maggior tutela, ma
sarà oggetto di controlli

Scarica PDFScarica Pdf

Al fine di poter identificare i clienti finali che hanno diritto al servizio di tutele graduali, si richiede a tutti i clienti finali non domestici in bassa
tensione che non sono serviti sul mercato libero e si attivano nel servizio a tutele graduali, di compilare e restituire all’esercente le tutele
graduali il presente modulo.

Scarica PDFScarica Pdf


Nel caso in cui il Cliente abbia concluso il contratto fuori dalla sede o dagli uffici commerciali del Fornitore, il Cliente domestico ha facoltà di esercitare il diritto di ripensamento così come previsto dal Decreto Legislativo n. 21/2014 e s.m.i. e riportato nella modulistica consegnata dal Fornitore all’atto di richiesta di fornitura, come anche di rinunciare espressamente a questo diritto al fine di dar subito corso al contratto. Entro 14 giorni solari decorrenti dalla conclusione del contratto.

Scarica PDFScarica Pdf

Come inviare un Reclamo

I Reclami possono essere inviati secondo diverse modalità:

  • a mano presso i Ns Uffici (vedi orari di apertura)
  • tramite Spedizione Postale
  • tramite Fax al numero (+39) 0771.809786
  • attraverso il Form “Reclami e disservizi”

Il personale addetto avrà cura di protocollare tutti i reclami ricevuti ed attivarsi per la risposta al Cliente. Per qualsiasi altra informazione, fare riferimento alla sezione FAQ.


Con la delibera 279/2017/R/com, l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico ha introdotto un meccanismo volto a favorire la diffusione delle bollette elettroniche presso i clienti finali, attraverso specifiche modalità incentivanti, attivando la bolletta in formato elettronico e domiciliazione bancaria, come previsto dalla regolazione della Bolletta 2.0 sarà applicato uno sconto definito con delibera 501/2014/R/com, è pari a:

Clicca qui per poter attivare il servizio di Bollett@Online e Domiciliazioni

Le tariffe applicate dalla Società Elettrica Ponzese S.p.A. per il mercato di maggior tutela per entrambi i servizi sono composte da prezzi, corrispettivi e componenti stabiliti dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, fatta eccezione per i corrispettivi di vendita delle utenze in MT.

La tariffa si compone, a grandi linee, di:

  • una quota fissa mensile, da applicare per ogni Cliente (Euro/Punto prelievo);

  • una quota fissa mensile, che dipende dalla potenza impegnata (Euro/kW);

  • una quota variabile che dipende dai consumi registrati dal contatore (Euro/kWh).

A queste componenti vanno poi aggiunte le imposte e l’IVA.

Clicca qui per visualizzare le Teriffe

All’atto della richiesta di una delle prestazioni di cui alla Tabella 12 sotto riportata, il Fornitore è tenuto a informare il cliente BT:

a) degli oneri a suo carico;

b) del tempo massimo previsto per l’esecuzione della prestazione da parte del distributore, di norma dato dal tempo massimo per l’esecuzione di una attivazione della fornitura, salvo taluni casi nei quali:

i. la prestazione debba essere eseguita con interventi sulla presa: in tal caso il tempo massimo applicabile è quello di un lavorosemplice;

ii.la prestazione debba essere eseguita con interventi sulla rete: in tal caso il tempo massimo applicabile è quello di un lavoro complesso;

c) che, una volta eseguita la prestazione, al cliente saranno forniti a consuntivo:

iii. una descrizione delle attività eseguite;

iv. il tempo massimo applicato dal distributore nei casi i. o ii. di cui alla lettera b);

v. il tempo effettivo impiegato dal distributore ad eccezione del caso in cui il tempo massimo applicabile sia riferito all’attivazione della fornitura e tale prestazione venga effettuata entro il tempo massimo;

vi. il diritto ad un indennizzo automatico